Blog

Suicidio. Affrontiamolo

In Europa 9 milioni di giovani convivono con un disturbo legato alla salute mentale e il #suicidio è la seconda causa di morte tra i giovani con 3 ragazzi al giorno che si tolgono la vita. Questo dato è un puro dato di fatto, è preoccupante e allarmante e nonostante ciò si fa fatica a trattarlo come un vero problema da affrontare cercando di risolverlo. Abbiamo deciso di trattare questo tema, noi della Mythos in seguito a una notizia locale dell’ennesimo studente universitario che si suicida a causa delle pressioni sociali, famigliari e istituzionali legati all’università. La città in cui è avvenuto questo tragico atto è #Bologna e come suoi cittadini e studenti ci premeva affrontarlo parlandone con voi. Il suicidio come ho riportato è un fenomeno costante e troppo frequente, a cui però non si dà l’attenzione giusta da parte dei media, della società, delle scuole e università. Da sempre durante la nostra crescita ci viene insegnato di essere vincenti, dimenticando che la vita è fatta di alti e bassi e non possiamo raggiungere tutti il successo, eppure si può essere comunque felici. Non ci viene insegnato che la felicità non è un voto o uno status, sono soddisfazioni, fanno comodo ma non sono l’essenziale. Cresciamo, diventiamo adulti ma non sappiamo ancora come affrontare il mondo, corriamo verso il traguardo sperando di essere i primi ma non riusciamo mai a goderci niente. Questo è solo un esempio ma ci sono di mezzo anche conseguenze fisiche e mentali dovute alla frustrazione, all’#ansia e infine alla peggiore di tutte, la #depressione che non può essere curata con un banale sfogo e delle gocce, ma va affrontata con figure professionali giuste perché la depressione è una malattia.

Il suicidio va discusso in società perché bisogna parlare di questo danno collaterale, ignorarlo farà solo peggiorare il disagio arrivando troppo tardi. Parlatene, dialogate, non siete soli, non siamo soli, se c’è un problema sappiate che c’è sempre anche la sua soluzione. Se state affrontando una situazione difficile o conoscete qualcuno che è in difficoltà non esitate a chiedere #aiuto, non è né una vergogna né un imbarazzo.

#telefonoamico o 112|118

Dunya ✒️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.