Blog

MIA e Festa del Cinema di Roma: Roma culla dell’Audiovisivo per due settimane

Che settimana, questa settimana romana!
Per il mondo del cinema, e più nello specifico dell’audiovisivo, la settimana precedente è stata davvero scoppiettante.
Dal 13 fino al 17 ottobre infatti si è tenuto il M.I.A il Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, giunto alla sua settima edizione. Svoltosi tra l’elegantissimo Palazzo Barberini, e il Cinema Moderno situato in piazza della Repubblica, Il mercato ha avuto come sempre un’agenda fittissima tra panel, vetrine di contenuti e proiezioni, ospitando personalità di grande rilievo nel panorama dell’audiovisivo, politico e tanto altro. L’obiettivo del mercato rimane quello di “anticipare le tendenze e i modelli di business, e sostenere sempre piu il mercato” così come da loro comunicato stampa.
Ma nelle strade di Roma, tra il 14 e il 24 ottobre si sta tenendo anche il Festival del Cinema di Roma. I Festival sono momenti sempre cari al panorama dell’audiovisivo, e più che mai oggi, il cinema, i suoi autori e collaboratori e il suo pubblico sentono quanto mai il bisogno di riunirsi calorosamente (si, questa è una citazione) in una sala. E perché no, avere l’occasione di incontrare Jhonny Depp, Quentin Tarantino, Luca Guadagnino e al più presto Tim Burton.. è sempre motivo di gioia per tutti noi. Come per il MIA anche il programma del Festival vede una selezione di film, incontri ed eventi speciali quanto mai fitta. Ma quello che è chiaro dalla selezione in concorso è una gran voglia di parlare di attualità, film come Farha ragazza quattordicenne che vive in un villaggio palestinese, Hive, una giovane moglie e madre che lotta per la sua famiglia dopo che suo marito è dato per disperso nella guerra del Kosovo o Yuni un adolescente indonesiana che sogna l’università. Ma la selezione è ricca di tanti altri temi che toccano il cuore di molti, tra i più chiacchierati Promises film Italo Francese con Pierfrancesco Favino, che porta in scena il destino beffardo, Una película sobre parejas, coppia di giovani registi di un documentario che li costringe a guardarsi dentro e tanti altri titoli che tutti noi aspettiamo di vedere comodamente seduti nelle nostre amate sale, di nuovo a capienza totale dal 15 di ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.